top of page
Search
  • clarap90

Svezia: Foreste, laghi, isole e spiagge, cosa volere di più!

Luglio, Un biglietto Ryanair a/r da 50€, una settimana di tempo e un bagaglio a mano.

Sono sempre stata attratta dal fascino dei paesi nordici, lo stile di vita, i colori, le tipiche case e kilometri di foresta. Avevo da poco dato le dimissioni e con il mondo pronto ad aprire i suoi confini, ne ho subito approfittato per fare qualche tappa in Europa.

La Svezia come ben sappiamo gode di infinita natura che si scontra con centri urbani, ma le distanze tra una città e l'altra sono lunghe pertanto è consigliato scegliere una zona e concentrarsi su quella, questo giro il mio itinerario improvvisato ha incluso tappe come Goteborg, Angelhom, Helsingborg, Bastad, Eket, Orkelljunga e Lund.

Prima cosa: procuratevi una macchina! Ok la Svezia è ben servita con mezzi di trasporto e treni, le città ben collegate, ma le autostrade sono qualcosa di eccezionale, funzionale, per niente caotiche, la macchina diventerà la tua migliore amica, un piacevole road trip con sottofondo la tua canzone preferita. In tempi di covid mai mi sarei immaginata un paese cosi spensierato e tranquillo, nessun segno di mascherine, nessun cartello fuori dai negozi, nessuna limitazione nei ristoranti, niente code, nessuna paura di passare vicino alla gente..dopo il primo giorno di insicurezza verso questo nuovo mondo, mi sono subito sentita a mio agio, e sono tornata a respirare, a non dover nascondere il mio sorriso, a non aver timore di quel mondo che abbiamo dato per scontato per troppo, e che con il Covid ci è stato portato via. Pronti partenza via, era giunta l'ora di esplorare nuovi territori e nuove culture.


Passeggiando per le vie di Orkellunja, mi colpiscono subito i colori decisi e vibranti, le forme dei palazzi e i tetti spioventi.

Subito mi cadono gli occhi sulle meravigliose bakery e il profumo di caffè nell'aria, la mia amica guarda l'ora e mi dice che è ora della "Fika" ...Si lo so, non pensate male, questo articolo vi aiuterà a capire meglio. https://vinepair.com/articles/the-bizarre-history-behind-fika/ .

Non vi è una traduzione letterale, in breve è quel momento ( direi obbligatorio) per gli svedesi in cui fanno pausa caffè, in cui si ritrovano con gli amici, famiglia, colleghi, è quasi un rituale che si può ripetere anche due volte al giorno. Immancabile durante questo momento sono i fantastici Cinnamon Bun (Kanellbulle) o qualsiasi altro dolce che accompagni questo momento di relax.

Devo dire che ci ho preso gusto durante il mio soggiorno in Svezia, e quei Kanelbulle decisamente hanno rubato il mio cuore.

PS. i Kanelbulle, originali, in Italia, li potete trovare (solo) all'ikea, direttamente dalla Svezia, sono SPAZIALI...andate subito amanti della cannella, non ve ne pentirete, potete ringraziarmi dopo.

Ma la cosa che mi ha colpito di più di questo paese è la varietà di paesaggi che offre, si passa dal centro urbano con treni, tram e bus a infinita foresta circondati da laghi a sorprendenti spiagge con chioschi e musica.

Si avete capito bene, spiagge in Svezia!!!

A Bastad sembra di essere catapultati in qualche locaità balneare della Spagna, chioschi sulla spiaggia, persone che giocano a racchettoni, musica che arriva da ogni dove, per non parlare di una temperatura alquanto invidiabile.

Mentre ero seduta in spiaggia postavo qualche contenuto su Instagram e sono rimasta sorpresa per la quantità di gente che scrivendomi è rimasta scioccata dalla presenza di spiagge in Svezia.

Devo ammettere che sono stata io la prima, mai avrei immaginato di passare una giornata al mare in costume in un paese nordico.

Un'altra storia da raccontare.

Quanto è bello scoprire il mondo!


Ma parlando di quanto è sorprendente la Svezia, mi sono trovata anche a raccogliere lamponi nel bel mezzo della foresta a Eket.

Un risveglio magico, alle prime luci del mattino, il silenzio, un buon caffè e una passeggiata nella foresta (con tanto di felpa), subito mi sono caduti gli occhi su questi meravigliosi cespugli di lamponi che aspettavano solo noi. Munite di ciotole ci siamo tuffate per una degna raccolta di frutti rossi, perfetti per la nostra colazione con yogurt e cereali.

Ma la mia città preferita rimane Helsingborg.

Stradine di cafè e ristoranti che mi ricordano Budapest, piazze che mi ricordano Sevilla, lungo mare che mi ricorda Santa Monica...insomma tutto meno che la Svezia.

Energia, spensieratezza, libertà.

Per un attimo mi sono fermata e ho pensato " qui potrei viverci".


La Svezia è decisamente un paese che funziona, è ordinato, lascia la libera scelta ai cittadini, le città sono pulite, le persone rispettose e disponibili anche se li vedrai poco sorridere. Sono rimasta piacevolmente sopresa dalla scoperta di alcuni luoghi, dalle meraviglie delle città, dalla tranquillità che ti circonda, dalla calma delle persone, dalla qualità della vita..ecco sono rimasta poco colpita per il cibo: La Svezia non eccelle per la sua cucina, non esistono molti piatti tipici se non il Salmone presentato in tutte le salse, che per ovvie ragioni è delizioso, ma dopo il terzo giorno, fidatevi, non ne puoi più.

Ma tranquilli, esistono centinaia di ristoranti per soddisfare tutti i palati e se volete mettere in conto un viaggio in Svezia, pochi punti da ricordare:

  • E' un paese con qualità di vità alta, pertanto i prezzi in generale sono sopra la media per un paese europeo, soprattutto pranzi e cene fuori, il prezzo medio a persona è 30€ escluso bevande.

  • Noleggia una macchina! Non perderti le bellezze che offre lungo la via, è facile da usare, le strade non sono caotiche, guidi senza fretta.. in primis perchè la velocità massima in autostrada è 110km/h e se si supera si va incontro a multa certa, in secondo perchè nessuno suona il clacson in svezia, quindi no stress!

  • Svezia non è solo Stoccolma. Esplora i dintorni, visita più che puoi. Ci sono spiagge, isole, laghi, montagne.

  • Svezia vuol dire cogliere l'occasione di visitare Copenaghen e Oslo in una sola vacanza! Il collegamento tra Svezia e Danimarca è dato da un ponte o se si vuole si può anche imbarcarsi e attraversare lo stretto in traghetto. Per Oslo da Goteborg sono solo 3 ore di macchina o treno! Chiedimi.

  • Se vai in estate, metti in valigia un costume, ma anche una giacca in pelle.

  • Assicurati che i documenti siano in regola e ordinati, alla dogana sono severi in merito e non accettano documenti cartacei lacerati o leggermente rotti. (Esperienza personale 2.0)

  • In Svezia non usano l'euro..ma la carta di credito è ben accetta ovunque.

  • Ricordati, consulta sempre siti ufficiali e Viaggiare Sicuri, prima di un viaggio.

Chissà magari la Svezia potrebbe essere la mia prossima casa..









31 views0 comments

Recent Posts

See All

コメント


Post: Blog2_Post
bottom of page